La leggenda di Cola Pesce. Una versione spagnola del secolo XVII.pdf

La leggenda di Cola Pesce. Una versione spagnola del secolo XVII PDF

Richiesta inoltrata al Negozio

La leggenda di Cola Pesce, o Niccolo Pesce, è attestata in ambito siculo-napoletano fin dal tempo dei Normanni, e doveva essere piuttosto diffusa nel territorio spagnolo se lo stesso Cervantes vi farà riferimento nel Quijote. E proprio la citazione di Cervantes sembra sintomatica di una radicata conoscenza della storia di Nicolàs nellimmaginario collettivo. Il racconto andaluso di un uomo-pesce era già noto al tempo di Plinio, ma al nucleo narrativo originario, che si perde nella tradizione popolare, sono andati via via aggiungendosi moltissimi altri motivi leggendari provenienti da culture differenti dellintera area mediterranea.

La leggenda di Cola Pesce. Una versione spagnola del secolo XVII : La leggenda di Cola Pesce , o Niccolo Pesce, è attestata in amb it o siculo-napoletano fin dal tempo dei Normanni, e doveva essere piuttosto diffusa nel terr it orio spagnolo se lo stesso Cervantes vi farà riferimento nel Quijote. Colapesce: l’antica leggenda dell’uomo che regge la Sicilia sulle spalle. ... Le origini di questa leggenda non sono ben chiare e, sebbene sembri risalire al XIII secolo, ...

5.75 MB Dimensione del file
9788884026293 ISBN
Gratis PREZZO
La leggenda di Cola Pesce. Una versione spagnola del secolo XVII.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.laportadoro.it o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

Recensione: La leggenda di Cola Pesce. Una versione spagnola del secolo XVII, ed. di Maria D'Agostino, Roma, Salerno, 2008, pp. 143.

avatar
Mattio Mazio

La via paradossale della cronaca RECENSIONI p.237 Carla Perugini (M. D'Agostino, La leggenda di Cola Pesce. Una versione spagnola del secolo XVII) p.238 Vittorio Fortunati (M. C. Gnocchi, Le Parti pris des périphéries.

avatar
Noels Schulzzi

Il torrone, peró, sembra non avere origini certe: pare infatti che la sua prima apparizione sia databile al XVII secolo in Spagna, piú precisamente alla corte di Filippo IV. Il re, infatti, indisse un concorso in cui i pasticceri ed i cuochi di corte dovevano inventare un cibo che saziasse e che, allo stesso tempo, si potesse conservare a lungo.

avatar
Jason Statham

La leggenda di Cola Pesce, una versione spagnola del secolo XVII, a cura di Maria D'Agostino, Roma, Salerno Editrice, 2008, p. 144. Autores: Marcella Ciceri Localización: Rassegna iberistica, ISSN 0392-4777, Nº 90, 2009, págs. 123-125 Secondo la leggenda più diffusa, scendendo ancora più in profondità Colapesce vide che la Sicilia posava su 3 colonne delle quali una piena di vistose crepe e segnata dal tempo, secondo un'altra versione essa era consumata dal fuoco dell'Etna, ma in entrambe le storie decise di restare sott'acqua, sorreggendo la colonna per evitare che l

avatar
Jessica Kolhmann

La leggenda di Cola Pesce, o Niccolò Pesce, è attestata in ambito siculo-napoletano fin dal tempo dei Normanni, e doveva essere piuttosto diffusa nel territorio spagnolo se lo stesso Cervantes vi farà riferimento nel Quijote. E proprio la citazione di Cervantes sembra sintomatica di una radicata conoscenza della storia di Nicolás nell'immaginario collettivo. Tra gli innumerevoli contagi Le radici della leggenda di Colapesce (o Cola Pesce) risalgono al XII secolo. Seppur conclamata come siciliana, le 18 varianti riscontrate finora l’hanno resa una leggenda dell’Italia meridionale e del mediterraneo. La versione siciliana e napoletana spiccano sulle altre. Il protagonista è Nicolaus (Nicola): un abile e giovane nuotatore amante del mare e della sua […]